post

Ricordare un’Impresa!

Oggi a 50 anni esatti dallo sbarco sulla luna, nel nostro panificio si festeggia un impresa altrettanto straordinaria di questi tempi….50 anni di vita e di lavoro fianco a fianco!

Dal lontano 20 Luglio 1969, quando Giuseppe(per tutti il Pepo) e Marta si sono sposati., ogni mattina ogni giorno per 50 anni sono rimasti uniti per portare avanti tre imprese contemporaneamente, il loro matrimonio, il panificio, e i loro figli.

Non è da tutti i giorni potersi fermare e ricordare prima a noi stessi poi alle persone vicine la bellezza del “viaggio”.

50 anni fa siamo sbarcati sulla luna, ma pensandoci bene, l’impresa è restare insieme per così tanti anni qui sulla terra! 

E se doveste incontrarli in questi giorni alla domanda come vi sentite oggi,con il sorriso sulle labbra loro risponderebbero….

Pensionati con l’hobby del lavoro.

post

Stra-cchino…..Stra-buona!

Ideale per il buco di mezza mattina, perfetta per uno spuntino pomeridiano, eccezionale per un aperitivo con gli amici, ed è con enorme piacere che vi presentiamo la pizzetta tonda con stracchinoooo!!! e quì gli applausi non si sprecano.

La presentazione è quella degna di una star affermata, ma si tratta per il nostro panificio di periferia di una degli ultimi prodotti presentati nell’ormai lontano 2018.

A un anno dalla sua uscita ha conquistato estimatori accaniti ma ha anche suscitato scetticismo dei più tradizionalisti estimatori di pizza. La particolarità sta nel suo essere fedele all’originale con l’aggiunta di quella freschezza e leggera acidità tipica del latticino in questione.

L’unico modo per sapere da che parte stare….provarla!!

post

Autunno fa rima con… Pattona

E’ grazie alla farina di castagne che possiamo produrre quello che molti chiamano erroneamente castagnaccio confondendolo in realtà con quella che sembra essere la ricetta più originale tra quelle che hanno come principale ingrediente la farina di castagne cioè la Pattona.

Tipica della Lunigiana zona a noi confinante, si prepara cuocendo nel forno un impasto di farina di castagne, acqua e sale, a cui è stato aggiunto una piccola quantità di latte molto probabilmente per influenza delle attività di allevamento tipiche della pianura padana.

Noi la pattona la presentiamo così come una volta, una mattonella rettangolare dai bordi increspati e leggermete bruciacchiati e da un cuore dolce e “budinoso”.

La nonna ne andava pazza!!!

post

Sorridi…..CheeeeseCAKE!

Una torta che arriva da lontano e che non fa parte della nostra tradizione, stiamo parlando della Cheesecake. Abbiamo scelto di proporre questo dolce anglosassone perchè si caratterizza per la sua freschezza, e ci sembrava un ottima soluzione alternativa al classico gelato, da gustare nel periodo più caldo dell’anno.

Dopo un attenta ricerca abbiamo trovato la nostra ricetta nella quale abbiamo volutamente escluso il formaggio spalmabile preferendo due prodotti che ci rappresentano maggiormente la ricotta e lo yogurt.

Per la base al posto dei classici biscotti digestive abbiamo creato una frolla aromatica caratterizzata dalla presenza dello zucchero di canna integrale muscovado dai sentori di melassa.

Per quanto riguarda le coperture ne abbiamo scelte tre, una alla composta di mirtilli e mirtilli freschi, una seconda con una coulis di lamponi, e per finire una coulis di fragole con pezzi di fragole incastonati.

La nostra intenzione è quella di strapparvi un sorriso nel gustare questo dolce…un po’ come quando ti fermi, ti metti in posa, e dici CHEEEEEEESE.

post

DURI a morire! Quando le novità arrivano dal passato.

Anche il nostro panificio ha scelto di far nascere una LINEA di panificazione BIOLOGICA.

Uno dei prodotti in questione  nasce grazie alla riscoperta di Frumenti duri integrali provenienti dalla SICILIA quali il Perciasacchi, Simeto, Nero Madonita, Bidì e Russello che in proporzioni variabili magicamente creano quello che noi chiamiamo NERO di SICILIA.

Questi grani antichi coltivati secondo il metodo biologico vengono macinati integralmente a pietra naturale di La Ferté, che consente di mantenere il germe e, grazie alle basse temperature di lavorazione, non surriscalda il prodotto, preservandone le caratteristiche nutrizionali e sensoriali.

Un altra caratteristiche non secondaria di questo prodotto è la durabilità nel tempo, infatti grazie al tipo di lavorazione e alle dimensione delle pezzature delle pagnotte circa (1000 gr), possono durare anche 4/5 giorni se conservate in modo adeguato.

 

post

Cioccolato e Pere… fin che morte non vi separi!

Quando si parla di matrimonio in pasticceria ci vengono alla mente tante unioni perfette, una di queste è il legame che unisce il Cioccolate e le pere. 

Li abbiamo voluti proporre nella versione torta da forno, immaginandoci una torta che potesse valorizzare al meglio il ripieno in questione. Siamo partiti da una base frolla sablè scarica di zucchero che potesse fungere da contenitore per il ripieno frangipane al cioccolato leggermente aromatizzato al Rum invecchiato, con al suo interno grossi pezzi di profumatissime pere.

Il risultato ci ha soddisfatto fin da subito!….siamo dell’idea che se si riescono a trovare in commercio prodotti e materie prime di qualità, e ci si metta un po d’impegno e passione  nel realizzare le proprie creazioni, le soddisfazioni con il tempo arrivano!

post

Lo scherzo Vale!!!

E’ Carnevale!! Qualcuno ricorda ancora quando in campagna, all’imbrunire del martedì grasso, si accendevano fuochi a fianco di molte case di contadini e il paesaggio assumeva colori e suggestioni fiabeschi.

Se invece si parla di antiche suggestioni culinarie, durante il  Carnevale la “regina gastronomica” incontrastata della nostra tradizione Emiliana era ed è rimasta proprio lei, sua maestà la chiacchiera. Mille varianti la differiscono dalle proprie simili, noi abbiamo optato per quelle sfogliate. Abbiamo scelto quella con il metodo più laborioso, ma soprattutto abbiamo deciso di cuocerla rispettando le origini popolari di questo dolce, cioè friggendole nello strutto. Scelta forte che da carattere al prodotto finito e vuole rimarcare ancora una volta le nostre origini per non dimenticare odori sapori e sensazioni della nostra infanzia.

Abbiamo affiancato al prodotto più elegante come la chiacchiera altri due prodotti: i tradizionali tortelli al forno con marmellata di prugne e i più moderni biscotti a forma di maschera decorati a festa, questo per poter soddisfare tutte le esigenze di grandi e piccini.

post

Mai uguale a se stesso

Per il secondo anno consecutivo proponiamo il classico dei classici il Panettone.

La particolarità di questo prodotto sta nelle materie prime utilizzate e dall’assenza di prodotti di origine industriale che ne aumentano la morbidezza e la durata come semilavorati o lieviti madre industriali.

Senza un buon LIEVITO non si può avere un buon panettone.Stiamo parlando ovviamente del lievito madre donatoci nel 2016 dal Maestro Achille Zoia, che abbiamo sapientemente “accudito” per tutto l’anno per poterlo portare in produzione nel mese di dicembre.

Il Panettone di EIA si caratterizza per una lavorazione di 36 ore su 3 impasti, lavorato con lievito madre naturale. Questo procedimento conferisce al prodotto sofficità,  sviluppo nella lievitazione ed equilibrio di dolcezza. Ha la particolarità di contenere canditi di grosse dimensioni per poter accontentare anche chi non ama questo ingrediente (es. bambini) e dargli la possibilità di scartarlo. Ha un quantitativo di zuccheri ridotto rispetto alla media e non contiene nessun tipo di additivo che ne allunga la vita, per questo il nostro panettone mantiene invariate le sue caratteristiche organolettiche per 3/4 settimane dalla data di confezionamento.

 

post

Il segreto…..Agrumi di Sicilia!

Dicembre periodo di raccolto delle Arance ci impone di riproporre uno dei nostri dolci stagionali più apprezzati dalla nostra clientela storica, la Torta con ripieno frangipane alle arance.

La particolarità di questo dolce sta nell’utilizzo della scorza non trattata delle arance siciliane e dall’utilizzo di un prodotto di alta qualità come è la marmellata Luxardo alle arance. Il risultato finale un tripudio di aromi agrumati bilanciato dalla dolcezza della crema frangipane.

 

 

post

Però….MiccAmale.

In un mondo dove la ricerca del prodotto nuovo, la moltitudine di offerte accattivanti che riempiono gli scaffali delle panetterie, noi vogliamo contrapporre una proposta che a Parma ha effettivamente resistito a qualsiasi moda, stiamo parlando dell’intramontabile Micca. 

Sempre più spesso nelle vetrine troviamo prodotti che stringono l’occhio ai clienti che ricercano anche nel settore della panificazione il prodotto “Figo” che spesso diventa moda passeggera ed effimera, mettendo in ombra quella che noi consideriamo la regina del pane “sua maestà” la micca.

Sappiamo benissimo che esistono prodotti nuovi degni d’essere inseriti nella produzione di un panificio come quelli ottenuti dalla macinazione di grani antichi coltivati secondo i crismi biologici che trovano spazio anche nel nostro punto vendita, ma questo articolo vuole OMAGGIARE la nostra storia, le nostre radici, i nostri sapori che sempre più spesso diamo per scontati.